Tel: +39 071 9090188

Fatturazione Elettronica

MyRent > Blog > Normative Noleggio > Fatturazione Elettronica
Dal 01 Gennaio 2019 la  normativa ha istituito l’obbligo della fatturazione elettronica a tutti i soggetti IVA.

  Cosa succederà?

Tutti i documenti attivi che vengono emessi, devono essere comunicati al Sistema di Interscambio (SDI) che distribuisce le fatture ai diversi cassetti fiscali dell’Agenzia delle Entrate.
Devono avere tutte il formato standard XML SOGEI ad oggi in versione 1.2.1. Le fatture elettroniche debbono essere conservate digitalmente per 10 anni  e deve essere rispettato un protocollo per la gestione della archiviazione digitale a norma. Pertanto esistono delle società accreditate che si occupano di fornire questo servizio specifico a pagamento.  

Che cosa farà MyRent?

MyRent genererà il file XML in formato compatibile con il Sistema di Interscambio (SDI). Questo aggiornamento del MyRent sarà fornito gratuitamente ai nostri clienti. In merito alla trasmissione e archiviazione a norma Dogma Systems ha individuato un partner accreditato in modo tale da garantire un servizio in linea con gli adempimenti fiscali, tramite una soluzione integrata.  

Come Funziona la soluzione integrata?

  • Crea le fatture massivamente in formato XML dal MyRent e le carica sul portale del Trasmittente
  • Il Trasmittente firma digitalmente le fatture e le invia massivamente allo SDI
  • Tramite il portale dedicato conserva a norma le fatture attive e passive per 10 anni e permette di consultarle in formato leggibile in qualsiasi momento
  • Gestisce gli esiti, tramite il portale dedicato, in maniera automatizzata.
Cosa è incluso nella soluzione

  • Aggiornamento MyRent con le funzioni richieste per la fatturazione elettronica
  • Creazione massiva delle fatture elettroniche XML, firma e trasmissione massiva allo SDI
  • Accesso al portale dedicato per visualizzazione degli esiti e dei documenti in formato leggibile
  • Conservazione a norma dei documenti attivi e passivi per 10 anni.
Quali saranno i vantaggi della soluzione integrata MyRent?

Il primo vantaggio è creare massivamente i file XML direttamente dalla lista dei documenti fiscali ed importarli con un solo click all’interno del portale. Il secondo grande vantaggio è la firma digitale associata ad ogni fattura e invio massivo dei documenti allo SDI, che avviene in maniera del tutto automatizzata. (L’unica cosa da fare, quindi, è un unico clic dal MyRent). Per finire anche la gestione automatizzata degli esiti.

Come avverrà operativamente?

Dalla lista dei documenti fiscali, una volta che le fatture del MyRent saranno pronte per l’invio, sarà possibile effettuare:
1- Creazione del file XML massivo (di tutti i documenti selezionati)
2- Trasmissione massiva all’HUB
Questo file verrà quindi importato in modo automatico nel portale del nostro partner. Sarà lo stesso partner ad applicare la firma digitale e l’invio allo SDI di ciascun documento in maniera automatica.
A questo punto l’HUB gestirà le notifiche:

  • di scarto
  • ricevuta di consegna – RC
  • ricevuta di mancata consegna – MC
Queste 3 notifiche hanno una valenza diversa:

1 – Di Scarto
La fattura è emessa e mandata all’ HUB. La piattaforma ha verificato la validità della fattura XML ma il SDI la scarta (per es. se la P.IVA è non valida). In questo caso la fattura risulta come non emessa al cliente, pertanto è possibile procedere con la modifica dei dati errati dal MyRent per effettuare la nuova creazione XML e successivo secondo inoltro, mantenendo numero e data originaria della fattura.
2 – Ricevuta di Consegna – RC
Nel momento in cui il cliente riceve  tramite pec questo documento, parte la notifica di avvenuta consegna della fattura. Questo significa che la fattura è stata regolarmente emessa e ricevuta.
Ricordiamo che per ogni fattura viene automaticamente alimentato il cassetto fiscale dell’azienda presso l’Agenzia delle Entrate.
3 – Ricevuta di mancata consegna – MC
Il cliente non ha ricevuto la fattura. Per legge il fornitore è tenuto a comunicare al cliente tempestivamente la mancata consegna. Per questa casistica il nostro fornitore ha già previsto l’automatismo tale per cui viene inviata una email all’indirizzo di posta elettronica ordinaria del cliente con allegata la fattura in formato leggibile (es.pdf), con l’indicazione che il cliente dovrà provvedere a scaricare il formato XML sul proprio cassetto fiscale e procedere alla archiviazione digitale. In tal modo sarà possibile comprovare in maniera ineccepibile che il cliente ha effettuato la corretta procedura per la fattura emessa.
 
Cosa succede se la fattura viene contestata?
La contestazione di una fattura con ricevuta RC o MC deve essere fatta tramite i metodi tradizionale: e-mail, telefono, raccomandata, fax, pec.
Qualora fosse necessaria una rettifica, si dovrà procedere ad emettere nota di accredito che annulli la fattura precedente e riemettere una nuova fattura con i dati corretti e numerazione/data di emissione aggiornate.
 


CONTATTACI per avere un preventivo, indicando il numero totale di fatture che devi gestire.