Nei giorni scorsi abbiamo cercato di identificare delle correlazioni per capire che cosa potrebbe accadere nei prossimi mesi ma soprattutto nelle prossime settimane, così abbiamo cercato di incrociare alcuni dati relativi alle transazioni MyRent e l’andamento dei malati di COVID.

Ovviamente si vedeva un certo tipo di correlazione tra questi due dati, tuttavia il dato più significativo lo abbiamo se mettiamo in correlazione il numero dei ricoverati in terapia intensiva per COVID e quello delle prenotazioni ricevute e cancellate.

Premetto che la registrazione del numero di malati registrati in terapia intensiva è iniziato il 24 Febbraio 2020, quindi non abbiamo ancora un anno completo su cui comparare i dati, ma il dato che emerge è interessante. 

Possiamo notare infatti che l’aumento del numero di ricoverati, in particolare l’accelerazione del numero di ricoverati, anticipa il crollo delle prenotazioni e l’aumento delle cancellazioni, così come è vero il contrario. La diminuzione di ricoverati anticipa la ripresa di prenotazioni e contratti.

Niente di trascendentale, la logica porta a pensare infatti che all’aumentare dei ricoverati, i governi nazionali intraprendano delle misure restrittive – i cosiddetti lock down – che limitano la libertà delle persone e degli spostamenti, con conseguente crollo della domanda.

Sebbene il numero di malati in terapia intensiva rimane ancora elevato, questa analisi può far supporre che se il numero di malati in terapia intensiva continuerà a diminuire, anche la domanda di autonoleggio continuerà ad aumentare come ormai sta avvenendo da subito dopo Natale – e questa sarebbe una benedizione in vista della Pasqua!

Condividete pure la vostra opinione lasciandoci un commento.

 

PS. Se non lo avete ancora fatto potete iscrivervi al nostro podcast “Il podcast dell’autonoleggio”.

 

Mauro Chiarugi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.